Francesco Gibellini

 

Nato 1987, si diploma con il massimo dei voti nella classe di tromba del Conservatorio di stato A.Boito di Parma. Nel 2011 consegue il Diploma Accademico di II livello di Tromba ad indirizzo solistico interpretativo presso lo stesso conservatorio, con valutazione 110 e lode, discutendo una tesi centrata sulla trattatistica specialistica della tromba naturale scritta tra il XVI e XVIII secolo.

 

La sua passione per la musica antica lo ha portato ad approfondire la ricerca filologica per quanto riguarda all’esecuzioni musicali su strumenti antichi delle varie epoche in particolare si specializza in tromba naturale e cornetto per quanto riguarda il repertorio barocco, cornette e trombe dell’epoca per il repertorio ottocentesco,  strumenti a tasto del medioevo.

 

A fianco e conseguentemente all’approfondimento del repertorio barocco, la sua curiosità e duttilità lo hanno condotto alla costruzione di strumenti musicali medievali e rinascimentali secondo modelli storici  rilevati  nell’iconografia dell’epoca (dipinti, affreschi, sculture, disegni ecc.). Tra le sue opere troviamo vielle di varie forme, lire da braccio, organi portativi, clavisimbalum, salteri, arpe gotiche.

 

Come trombettista si è esibito in Italia e all'estero con importanti formazioni orchestrali come: l'orchestra del Teatro Regio di Parma, l'orchestra sinfonica  dell'Emilia Romagna Arturo Toscanini sotto la direzione di illustri maestri come: Lorin Maazel, Yuri Temirkanov, Eliahu Imbal, e come solista in importanti festival internazionali.

 

 

E’ fondatore dell’ensemble di musica medievale La Lauzeta, con il quale segue un cammino di ricerca filologica mirato allo studio degli strumenti storici e alla loro applicazione diretta nel repertorio del XIV e XV sec.